Omofobia portami via

Pubblicato il Pubblicato in Back to Medioevo

 

Disclaimer: chi scrive nutre un odio viscerale verso tutti i “-fobi” di questo mondo. Quindi che voi siate omofobi, xenofobi o quant’altro -fobi, proseguite a vostro rischio e pericolo.

Ora veniamo a noi.
Italia, 2017. Gli organi d’informazione riportano ciclicamente, e con una frequenza allarmante, episodi di omofobia. Coppia gay che si vede rifiutare un suo legittimo diritto, quello alle nozze. Altra coppia gay riesce a sposarsi, ma trova fuori dal municipio un corteo di minus habens vestiti di nero intenti a protestare. Casi vari ed eventuali di strutture alberghiere che rifiutano coppie omosessuali. Processioni purificatrici al seguito dei gay pride.
Siamo nel 2017.

2 0 1 7

Si diceva che agli albori del nuovo millennio avremmo avuto le macchine volanti, diciassette anni dopo siamo ancora saldamente ancorati al terreno. In compenso c’è ancora un esercito di ritardati che si preoccupa di chi fa cosa con il suo fondoschiena / attrezzo / vagina.

Domanda rivolta ai dementi in questione: esattamente, quante volte siete caduti dal seggiolone da piccoli?
Cosa vi turba, di preciso, nel sapere che Tizio / Caio / Sempronia sono gay / bisex / lesbica?
Non so, forse perchè poi Gesù piange? E a sentire le vostre stronzate pensate che non gli sanguinino gli occhi?
Il massimo poi è sentire “fai prima a saltarlo che a girargli intorno” Mario Adinolfi difendere i valori della famiglia tradizionale. Adinolfi! Uno che ha divorziato dopo dieci anni di matrimonio e si è risposato a Las Vegas.

Di seguito alcuni must dei cerebrolesi che imperterriti zavorrano questo paese (e buona parte del globo tutto, purtroppo): I Sacri Valori della Famiglia Tradizionale; l’importanza di avere una Mamma e un Papà (riferito alle adozioni gay, altro tema caro ai cattolici-bigotti); il dilagare dell’ideologia gender (?!).
Potremmo metterci anche la carrozzina, il montaggio analogico e l’occhio della madre, già che ci siamo.

MA VAFFANCULO, VA’!

Massa di ritardati Poveri stolti, vi do una notizia: l’omosessualità – così come la bisessualità – esistono da millenni. Sono due inclinazioni sessuali osservate, e scientificamente dimostrate, in molte specie animali. E per quanto evoluti (voi no), siamo animali anche noi.
E sarebbe utile ricordare che nell’antichità, diverse tra le più raffinate culture (come i greci e i romani) se proprio non riconoscevano ufficialmente l’omosessualità, quantomeno la tolleravano.
Capito? Siete più retrogradi dei vostri antenati, e non ve ne rendete conto.

Fateci un piacere. Trovatevi un’isola, una riserva, un qualunque posto dove rinchiudervi e complimentarvi tra voi per quanto siete fedeli ai Sani Principi, e non rompeteci più i coglioni.

Lasciate l’umanità libera di andare avanti, per favore.

 

SP

2 pensieri su “Omofobia portami via

  1. Precisazione: “l’omosessualità – così come la bisessualità – esistono da millenni”. No, esistono da SEMPRE. E infatti li ritroviamo anche in varie specie animali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *